Cervicalgia

Cervicalgia: origini

Quando il collo fa male o, meglio, si esprime con un dolore, siamo soliti ricercare la causa all’esterno, come le correnti d’aria, aver dormito male….ma sul solito cuscino. La bella notizia è che l’origine di questo dolore è all’interno di noi stessi.

Perché bella? Perché così come siamo stati gli artefici di questo disagio, di questa contrattura muscolare, così possiamo arrivare nell’immediato alla sua risoluzione,. Bisogna rimpadronirsi della libertà di parlare, di esprimere quelle parole intrise della nostra nuda e creda verità.

Ecco perchè tutta la struttura muscolare del collo si irrigidisce e duole. La mente spesso mente, ma il corpo non mente mai e trascrive come sulle pagine di un libro le verità nascoste, trattenute, bloccate, controllate.

Cervicalgia: di cosa parliamo

Con il termine cervicalgia si intende un disturbo muscolo-scheletrico che colpisce la zona del collo – più propriamente, il tratto cervicale della colonna vertebrale – provocando un dolore costante di entità variabile che si protrae per periodi più o meno lunghi (il cosiddetto “torcicollo”). Insieme al dolore – percepito a livello di nervi, muscoli e vertebre – possono manifestarsi dei sintomi secondari, come intorpidimento e formicolio del braccio, affaticamento muscolare, debolezza della mano …

Di solito,le origini della cervicalgia vengono ricercate tra numerosi fattori: la sedentarietà, la postura scorretta, i colpi d’aria, le ernie cervicali, i colpi di frusta, le iperlordosi lombari ecc.

La cervicalgia può essere accentuata da un materasso o un cuscino troppo morbidi, una protratta posizione scorretta durante la guida ecc.

Si ritiene che anche lo stress possa essere la causa della cervicalgia; le persone scaricano le proprie tensioni assumendo posture scorrette. In questo modo, si finisce per irrigidire i muscoli del collo e della spalla, provocando la cervicalgia.

Di solito, la cervicalgia viene curata con esercizi per il dolore cervicale, farmaci antinfiammatori, collare ortopedico, ossigeno-ozono terapia, agopuntura, massoterapia. Nei casi più gravi, si ricorre all’intervento chirurgico.

Se desideri contattarmi

Invia il modulo o chiamami al 334 – 1170584